truffa carta identità
Tempo di lettura: 5 min.

Pillola Informativa

Scopri i dettagli della truffa con la tua carta d’identità. Sono in aumento i casi di furto d’identità tramite posta elettronica. I criminali provano ad ingannarti per ottenere la copia della tua carta d’identità e successivamente compiere varie truffe (apertura di contratti a tuo nome, richiesta di prestiti senza che tu ne sappia nulla, e così via).

La truffa con la tua carta d’identità

Sono diverse le truffe che circolano in Rete dove i malintenzionati provano con l’inganno ad ottenere una copia della tua carta d’identità. L’obiettivo è il furto d’identità per poter successivamente compiere delle truffe a tuo nome. Ad esempio richiedere un prestito o effettuare un acquisto on-line. 

 

Purtroppo in molti casi la vittima si accorge di essere stato truffato quanto è troppo tardi. Per questo motivo in questa pillola vogliamo informarti di queste tipologie di truffe in modo che tu possa prevenire questi eventi oppure quando hai il sospetto di aver fornito la tua carta d’identità con “troppa superficialità” attuare le giuste azioni per limitare al minimo i danni.

 

La carta d’identità è un documento molto importante che contiene i tuoi dati personali e pertanto deve essere mantenuto riservato. Come indicato dalla normativa vigente, la tua carta d’identità può essere utilizzata solo per esigenze legittime. Ad esempio per aprire un conto corrente è necessario provare l’identità del sottoscrittore.

 

Considerando che ad oggi molti contratti vengono sottoscritti da remoto (via email o tramite contatto telefonico), quindi senza la presenza fisica del firmatario, i criminali informatici stanno mettendo a segno diverse truffe dopo essere entrati in possesso della tua carta d’identità in modo illecito. 

 

Difatti il rischio è che se qualcuno entra in possesso della copia della tua carta d’identità potrebbe benissimo sostituirsi a te e fare credere all’altra parte che a firmare il contratto sia proprio tu (spacciandosi per te). In questo caso ne verrai a conoscenza solo in seguito quando magari vedrai in banca degli addebiti su operazioni che non hai compiuto. 

Detto ciò la  raccomandazione è di prestare la massima attenzione e di seguire i nostri consigli per evitare di incorrere in queste spiacevoli situazioni.

Come avviene il furto d’identità

Ultimamente i malintenzionati stanno approfittando dei canali per l’acquisto on-line (ebay, subito.it, gruppi sui social networt, e così via) per rubare la tua carta d’identità. Infatti, prima di concludere “l’affare” (sia come venditore che come acquirente) lui ti invia la sua carta d’identità in modo da portarti a pensare che sia una persona seria e che tu possa fidarti lui. Allo stesso tempo ti chiede copia del tuo documento in segno di reciproca fiducia.

Dopo questo scambio di documenti puoi stare certo che l’acquirente o il venditore non si farà più vivo, la sua carta d’identità risulterà falsa mentre la tua identità sarà sfruttata per mettere in piedi azioni illegali (come sottoscrivere un contratto a nome tuo, richiedere un prestito o una nuova SIM, e così via). 

In accordo con quanto detto, dopo qualche settimana/mese vedrai arrivare le prime rate di un prestito non richiesto direttamente da te, oppure qualche azienda che ti chiederà di saldare una fornitura inviata a nome tuo.  

truffa carta identità

Come puoi difenderti da queste truffe?

Per evitare di incorrere nella truffa con la tua carta d’identità devi adottare alcuni accortezze durante l’utilizzo dei servizi digitali (come la posta elettronica, gli acquisti on-line, e così via).

 

Presta sempre la massima attenzione, controlla bene chi sta chiedendo i tuoi dati personali e soprattutto in quale contesto ti trovi. Ad esempio per un colloquio di lavoro non è assolutamente necessario inviare copia della tua carta d’identità. Se è la tua banca a chiedere questa documentazione, puoi contattarli telefonicamente (cerca il numero sul sito ufficiale) per accertarti che la richiesta sia lecita.

Cosa puoi fare se hai subito questa truffa?

Il problema di questo tipo di truffa è quello di riuscire a dimostrare successivamente che non sei stato tu a firmare quel contratto, a richiedere quel prestito o ad utilizzare quella SIM con cui sono state effettuate altre truffe.

Dimostrare ciò non è impossibile però porta via del tempo e in diversi casi sei costretto a passare per il tramite di un avvocato.

Poiché tra il truffatore e chi ha emesso il contratto ci saranno stati sicuramente dei contatti che possono essere telefonici o per email, si potrebbe partire dal verificare quale numero di telefono o indirizzo di posta è stato utilizzato. Anche in questo caso il criminale potrebbe aver creato una false email utilizzando il tuo nome e cognome per ingannare maggiormente le vittime. 

 

In conclusione, se pensi di essere caduto in questa trappola, quindi se hai condiviso la copia della tua carta d’identità a persone non autorizzate ti consigliamo di procedere come indicato di seguito:

>>> Recati immediatamente al tuo comune e fai generare una nuova carta d’identità con una nuova foto. La carta avrà chiaramente un numero diverso e potrà essere utilizzata per dimostrare che non sei stato tu a richiedere quanto ti viene o ti verrà imputato (nuovo contratto di locazione, nuova SIM, un prestito, …).

 

Segui le nostre raccomandazioni e i consigli per riconoscere le vulnerabilità e le minacce. Proteggiti dagli attacchi informatici e mantieni al sicuro i tuoi dati personali attivando protezioni di sicurezza aggiornate e seguendo comportamenti adeguati.

Resta connesso!!!

mail
ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Ricevi periodicamente una mail con le ultime pillole e gli ultimi articoli pubblicati

CONDIVIDI QUESTA PILLOLA

Contribuisci alla diffusione della cultura digitale di amici e colleghi

SEGUICI SU FACEBOOK

Clicca "Mi piace" alla Pagina e Invita i tuoi amici

PUOI INVIARCI SEGNALAZIONI O RICHIEDERE LA PUBBLICAZIONE DI UN ARTICOLO SU UN ARGOMENTO DI INTERESSE!!!
pillole informative
LEGGI TUTTE LE NOSTRE PILLOLE

Accresci le tue conoscenze, abilità e competenze per proteggere le informazioni

Ultime Pillole pubblicate
Attenzione alle False Offerte di Lavoro

Attenzione alle False Offerte di Lavoro

Attenzione, in rete circolano false offerte di lavoro nelle quali i criminali tentano di rubare il tuo documento d’identità per varie truffe. Scopri i dettagli in questa pillola.
Read More
Furto d’identità: la truffa con la tua carta d’identità

Furto d’identità: la truffa con la tua carta d’identità

Scopri i dettagli della truffa con la tua carta d'identità. Sono in aumento i casi di furto d'identità tramite posta elettronica
Read More
La truffa della falsa email dell’Agenzia delle Entrate

La truffa della falsa email dell’Agenzia delle Entrate

Scopri i dettagli sulla falsa email dell'Agenzia delle Entrate che sta circolando in Rete. Si tratta della nuova truffa di phishing.
Read More
Nuova truffa su Facebook: i buoni regalo Decathlon

Nuova truffa su Facebook: i buoni regalo Decathlon

Una nuova truffa su Facebook sfrutta il nome dell'azienda Decathlon per ingannare le vittime a cliccare su un link malevolo. Scopri i dettagli.
Read More
Nuova truffa su WhatsApp: violazione del tuo account

Nuova truffa su WhatsApp: violazione del tuo account

Una nuova truffa su WhatsApp permette all'hacker di impossessarsi del tuo account. Scopri i dettagli e come evitare di cadere nella trappola.
Read More
App Immuni: la truffa della finta mail

App Immuni: la truffa della finta mail

Allarme per l’app Immuni: una finta mail fa scaricare un virus informatico sul tuo dispositivi. Scopri i dettagli per prevenire questa truffa.
Read More